Approfondimenti

 

Servizi e prodotti

Filtra per professione

Filtra per

Filtra per tipologia

 

A
Abbonamenti Solmap per la formazioneAdempimenti fiscaliAmministrazione trasparenteAntiriciclaggioAttestazione di prestazione energetica
B
Bilanci e pratiche faciliBilancio Dot ComBollini e carta filigranataBustaPaga Dot Com
C
Certificati di ruolo, CNS e Tesserini d'iscrizioneCertificazioni Uniche (CU)Cerved - Banche datiCessione quote SrlCloud Fattura - Emissione fattura elettronicaCodice LEIComunicazione iscritti al Ministero della GiustiziaComunicazione PEC all'Agenzia EntrateComunicazione Sistema Tessera SanitariaComunicazioni FATCA - CRSComunicazioni rapporti finanziariConservazione Cloud Dot ComConsultazione ed estrazione PEC Pubbliche AmministrazioniContabilitàCorsi di formazione OPEN
D
Denunce di successione
E
E-book SolmapEnti Non Commerciali - GestionaleEntratel Dot Com
F
Fattura elettronica PA e privatiFinanza agevolataFirma digitale e marche temporaliFirma grafometrica e conservazione a normaFormazione a distanza con creditiFormazione professionale continua
I
IMU e TASI - Software compilativoIndagini finanziarie - Risposta alle richieste di informazioniInserzioni on-line in Gazzetta UfficialeIntrastat
L
Liquidazioni Iva e Dati fattura
M
Modello 730 - Invio dichiarazioniModello 730 precompilatoModello ISEE - Invio dichiarazioniModello RED - Invio dichiarazioni
P
Pacchetto del commercialistaParcella AvvocatoPDF/APEC - Attivazione e rinnovo casellePEC - Comunicazione in CCIAAPEC Hub - Gestionale caselle clientiPolizza RC ProfessionalePrestazioni AssistenzialiPrivacy GDPR EUProcedure sindaci e revisori (PSR)Processo Civile Telematico (PCT)
S
Sicurezza sul lavoro (D.lgs. 81/08)Siti web per Ordini, Unioni e FondazioniSito di StudioStampati fiscali
T
Telemaco e ComunicaStarweb
V
Visure catastaliVisure da conservatoriaVisure P.R.A.

Processo Civile Telematico - PCT

Processo civile telematico: la P.E.C. è il domicilio digitale del difensore

Novità
Pubblicato il 8 ott 2018
Processo civile telematico: la P.E.C. è il domicilio digitale del difensore

Con la recente sentenza n. 23260/2018, la Corte di Cassazione ha ricordato che l’indirizzo di posta elettronica certificata (P.E.C.) comunicato dal difensore corrisponde al suo domicilio digitale, rendendo quindi non più necessaria l’elezione di domicilio nel Comune ove ha sede l’ufficio giudiziario presso il quale pende la causa ai fini delle notificazioni e delle comunicazioni di cancelleria, a meno che il suddetto indirizzo non risulti inaccessibile per causa imputabile al destinatario.

Quanto alla forma delle notifiche a mezzo P.E.C., la Suprema Corte ha altresì specificato che la mancata indicazione nell’oggetto del messaggio della dizione ‘notificazione ai sensi della legge n. 53 del 1994’ costituisce mera irregolarità, essendo comunque raggiunto lo scopo della notificazione ogniqualvolta il destinatario l’abbia ricevuta ed abbia mostrato di averne ben compreso il contenuto.

Similmente ed in linea col più recente orientamento in materia, è altrettanto priva di significativo rilievo la presenza di meri vizi di natura procedimentale, quali, ad esempio, l’estensione .doc in luogo del formato .pdf, laddove l’erronea applicazione della regola processuale non abbia comportato, ovvero non sia stata neppure prospettata, una lesione del diritto di difesa, oppure altro pregiudizio per la decisione assunta.

Vai al servizio
ARCHIVIATO IN:
irregolarità, posta elettronica, posta elettronica certificata, processo civile, processo civile telematico, ricevuta
CONDIVIDI:

SERVIZIO CORRELATO

Vai al servizio

TI POTREBBERO INTERESSARE:

16 ott 2018
Nuovi schemi xsd per il deposito degli atti presso la corte di cassazione
2 ott 2018
Processo civile telematico: l’adeguamento tecnologico dell’avvocato
26 set 2018
Notifiche telematiche: per il mittente, la notifica avvenuta dopo le 21 si perfeziona nel giorno
12 giu 2018
PCT - Superato il limite di 30Mb della busta
7 giu 2018
Superato il limite di 30MB della busta con i depositi complementari
11 mag 2018
Smart-ebook "Principio di sinteticità e tecniche di redazione dell’atto telematico"

NEWSLETTER